reiboot

Abbiamo sentito che è in corso una guerra tra le aziende tecnologiche e una corsa da vincere per chi produce il primo dispositivo completamente pieghevole che contiene uno schermo flessibile e lo mette nelle mani degli utenti, come se questa tecnologia fosse nuova? È davvero nuovo o ha una lunga storia? Solo per essere consapevoli che la tecnologia dello schermo flessibile è stata in una corsa continua per molti anni e potrebbe aver attraversato periodi difficili contemporaneamente, ma con il passare del tempo sono stati fatti molti progressi in questo settore. Impara con noi la storia di questa tecnologia ...


La data di inizio degli schermi flessibili

Questa tecnologia non nasce oggi, ha una lunga storia, ed ecco i dettagli:

Jerecon Electronic Paper 1974

Il fisico Nicholas Sherdon ha inventato la carta elettronica Jerecon nel 1974 in un progetto di ricerca chiamato Jerecon presso lo Xerox Research Center, "il gigante della tecnologia di stampa americana", dove l'azienda ha finanziato il progetto. La tecnologia consiste in piccole palline sparse in un sottile strato di plastica trasparente che si muovono per mostrare un'immagine quando viene applicata una tensione elettrica.

Successivamente la ricerca scientifica è continuata per raggiungere l'obiettivo desiderato ed espandere l'uso di questa nuova tecnologia. Nel 1989, in un'intervista televisiva sul programma "Future of Things", lo scienziato Nicholas Sherdon disse: "Abbiamo un disperato bisogno di carta elettronica, che ci farà risparmiare la quantità di carta utilizzata, specialmente dopo che i computer saranno entrati nelle case e nelle aziende".

Nel 1990 Shirdon ha richiesto un brevetto nel tentativo di creare uno schermo pieghevole e questa tecnologia è stata adottata a quel tempo da specialisti europei.


Commercializzazione Xerox della carta elettronica Jerecon 2003-2005

Dopo decenni di lavoro su questa tecnologia da parte dello scienziato Sherdon e di altri ricercatori di tutto il mondo, il progetto Jerecon è stato supportato da Xerox per produrre questa imponente tecnologia nel 2003. Sfortunatamente, i ricercatori non sono stati in grado di completare il loro progetto in quanto la società che lo ha supportato progetto ha abbandonato questo progetto a causa del suo alto costo di produzione e dell'inadeguatezza dei prezzi ai consumatori.

Quindi il progetto è stato chiuso nel 2005 e Xerox sta ancora concedendo in licenza la tecnologia.


Il team ASU con la società statunitense HP al centro degli schermi flessibili

Nel 2005 è stato aperto il Flexible Screen Center, ma ha avuto vita breve poiché i ricercatori dell'Arizona State University hanno dovuto affrontare molti ostacoli che non potevano consentire loro di completare il progetto degli schermi flessibili.

Nel 2008, il progetto è stato ripreso nuovamente attraverso il team ASU "Arizona State University" e la partnership con HP, ed è stato prodotto il primo documento elettronico. Ma entro il 2010, HP ha annunciato che sarebbe stato vantaggioso offrire schermi migliori, più sottili e leggeri rispetto a schermi flessibili.


Sony introduce uno schermo OLED flessibile

Nell'estate del 2007, Sony ha rivelato uno schermo OLED e ha mostrato un video su di esso mentre era piegato, ma Sony non ha prodotto nessuno di questi schermi in nessuno dei suoi prodotti, forse perché il suo momento non è ancora arrivato. video di questa tecnologia ...


Telefono Nokia Morph flex

Nokia lo ha presentato il 25 febbraio 2008 al Museum of Modern Art di New York ed è stato progettato come un dispositivo indossabile, e questo è stato il risultato di uno studio congiunto sul futuro dei telefoni cellulari da parte del Nokia Research Center e Cambridge Nanoscience Research Centro nel Regno Unito per sviluppare una tecnologia dello schermo flessibile che può essere visibile e trasparente, con funzionalità come la ricarica tramite energia solare, dotato di sensori e uno schermo autopulente contro sporco, acqua e impronte digitali.


Sony sta aggiornando gli schermi pieghevoli

E nel 2010, il team di ricerca e sviluppo di Sony ha annunciato uno schermo che potrebbe piegarsi come la carta e può anche visualizzare video su di esso.


Samsung annuncia uno schermo AMOLED flessibile da 4.5 pollici

Sempre nel 2010, le aziende hanno intrapreso una svolta verso lo sviluppo di schermi flessibili e Samsung è stata uno dei leader in questo campo.

Quest'anno, Samsung ha introdotto un display flessibile da 4.5 pollici con una risoluzione di 480 x 800 pixel, utilizzando un tipo speciale di materiale plastico per ottenere un alto grado di chiarezza, precisione e flessione, secondo il sito web. display oled.


Telefono Nokia Kinetic Flex

"Affinché gli schermi flessibili possano essere pienamente adottati, deve esserci un dispositivo pieghevole flessibile con tutti i suoi componenti interni ed esterni", come ha detto un analista al sito Web di World News. Nokia lo ha capito presto e ha realizzato un prototipo di un smartphone flessibile che interagisce con l'utente quando lo schermo è piegato, ad esempio ingrandendo Immagini, immagini o riproduzione di musica o video quando si piega il dispositivo in un modo o nell'altro. Puoi guardare il video ...


NanoLumens produce un display NanoFlex da 112 pollici

NanoLumens Company "è una società privata americana che progetta e produce schermi fondata nel 2006" e all'inizio del 2012 il fondatore e presidente di NanoLumens ha annunciato uno schermo NanoFlex da 112 pollici utilizzato in luoghi pubblici come aeroporti, stazioni ferroviarie e supermercati, e questo schermo pesava circa 38 chilogrammi e il suo spessore supera solo un pollice e può essere installato su una superficie piana o avvolto su pali di grandi dimensioni.


Il Centro di ricerca dell'esercito americano in Arizona è il più grande display flessibile

Nel maggio 2012, i ricercatori dell'Università dell'Arizona insieme ai laboratori di ricerca dell'esercito degli Stati Uniti hanno fatto un enorme passo avanti quando l'ASU Flexible Screen Center ha annunciato che era stato prodotto il più grande schermo OLED flessibile al mondo in grado di visualizzare video a colori.


Lo schermo flessibile "Plastic Logic" visualizza il video a 12 fotogrammi al secondo

In un'intervista alla stampa nel luglio 2012, la società tedesca Plastic Logic ha annunciato la produzione della prima carta elettronica al mondo in grado di riprodurre video a colori a una velocità di 12 fotogrammi al secondo e la società intende utilizzare questa tecnologia per realizzare modelli di dispositivi indossabili. come un polso elettronico flessibile.


Il display Samsung YOUM debutta al CES

Nel 2013, Samsung ha presentato uno schermo pieghevole e flessibile chiamato Youm realizzato con tecnologia OLED al CES di Las Vegas, USA, e questo schermo funziona come un dispositivo elettronico di carta retrattile e ha anche annunciato il "telefono edge S6 di vetro anelastico con una curvatura". Ai suoi bordi le notifiche appaiono su una barra di scorrimento lungo il lato del dispositivo.

 

Lettore Skiff flex al CES 2013

"Hearst Corporation" ha presentato il suo nuovo prodotto, "Skiff Reader", l'e-reader flessibile, e le sue caratteristiche sono il leggero touchscreen da 11.5 pollici con una risoluzione di 1200 pixel con connettività 3G e Wi-Fi e in grado di eseguire 12- animazione del fotogramma nel secondo.


Brevetto Apple per un braccialetto che si posiziona automaticamente

 Nel 2013, Apple ha brevettato uno schermo per braccialetti flessibile "a posizionamento automatico". Questo potrebbe indicare una nuova generazione di Apple Watch.


LG annuncia design di schermi flessibili

Sempre nel 2013, l'agenzia di stampa coreana ha annunciato che LG prevede di spedire i suoi primi schermi flessibili entro la fine del 2013. Quindi questa tecnologia ha iniziato a svilupparsi poco a poco negli anni successivi fino ad oggi, ma non abbiamo ancora visto alcuna applicazione reale di una qualsiasi di queste tecnologie sui telefoni cellulari, nelle mani del pubblico.

Pochi giorni fa, diverse agenzie di stampa hanno riferito che Apple sta lavorando con LG per produrre uno schermo flessibile, e allo stesso tempo Apple ha richiesto un brevetto che le consente di realizzare schermi pieghevoli che includono telefoni e altri dispositivi.


Ora che hai letto questa narrazione della storia degli schermi flessibili, perché non abbiamo ancora visto un'applicazione di questa tecnologia sui telefoni? Pensi che il futuro sia per questa tecnologia? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.

Fonte:

mondo della rete|NDTV|oled-informazioni

Articoli correlati