reiboot

Dopo aver imposto ulteriori restrizioni su Internet, il parlamento russo ha approvato una nuova legge che proibirebbe la vendita di qualsiasi dispositivo e telefono nel mercato russo se non avesse software e applicazioni locali (russi) preinstallati.

Gli iPhone potrebbero essere banditi dalla Russia il prossimo anno, 2020

E la nuova legge, che entrerà in vigore nel luglio del prossimo anno 2020, prevede di obbligare le aziende tecnologiche a includere software e applicazioni russi preinstallati sui dispositivi che vendono, altrimenti saranno banditi dal mercato russo.

La nuova legge si applica alle aziende che producono smartphone, inclusi iPhone, nonché dispositivi elettronici e smart TV, e finora non ci sono dettagli sufficienti sulla qualità e su quali sono le applicazioni locali che il governo russo vuole aggiungere a questi dispositivi.


Perché questa legge

Alcuni sostengono che il processo di approvazione di questa nuova legge sia dovuto a un tentativo di supportare e incoraggiare la tecnologia locale, poiché il governo ritiene che siano disponibili alternative locali che possono essere migliori di altre applicazioni esterne.

I phone

Altri invece, dopo le crescenti restrizioni su Internet nel Paese, ritengono che il governo russo miri con questa legge a cercare di spiare gli utenti e monitorarli attraverso queste applicazioni locali.


Vendita di legge

Sebbene questa non sia la prima volta che il governo russo impone più leggi e restrizioni su Internet e sulla tecnologia, tutte le società hanno rispettato le leggi precedenti, inclusa Apple, che in precedenza aveva accettato di memorizzare i dati degli utenti sui server russi, ma questa volta la questione è diverso per l'iPhone perché La nuova legge è in conflitto con l'integrità del suo sistema operativo, che potrebbe eventualmente costringere Apple a lasciare il paese e impedire la vendita di iPhone lì. Oppure l'implementazione della filosofia da parte di Apple in Cina è che i governi hanno il diritto di fare qualsiasi cosa con la loro gente; Come ho deciso, i server iCloud hanno posizionato i "server" che contengono dati cinesi all'interno della Cina e bloccano qualsiasi applicazione a cui il governo cinese si oppone; Apple potrebbe decidere di fare lo stesso con la Russia assegnando una copia dell'iPhone che viene venduta solo in Russia e su di essa viene inserito il software russo richiesto.

I phone

Inoltre, si presume che quelle applicazioni locali che verranno preinstallate su dispositivi e smartphone non verranno esaminate a fondo e con forza come di solito accade quando si cerca di caricarle sullo store Apple o Google, e per questo c'è una preoccupazione crescente da aziende tecnologiche perché questi software russi possono includere strumenti di spionaggio. Ecco perché molti produttori potrebbero abbandonare il mercato russo.

Pensi che Apple possa rischiare e sottomettersi a questa nuova legge, o si rifiuterà di rispettarla e lascerà il mercato russo? Condividi la tua opinione nei commenti.

Fonte:

AppleInsider

Articoli correlati