attualmente سامسونج È il più grande fornitore di schermi OLED di Apple, che sono gli schermi che l'azienda utilizza nei suoi telefoni di punta come iPhone 11 Pro e iPhone XS, ma poiché Samsung è il più grande concorrente di Apple nel campo degli smartphone, soprattutto con il lusso Serie Galaxy S e Note, spesso non preferirete Un'azienda come Apple deve fare affidamento sulla concorrenza in una componente molto importante come gli schermi! Ciò ha fatto sì che l'azienda intraprendesse alcuni passaggi in vari aspetti per ottenere schermi OLED da altri fornitori, ed è di questo che vogliamo parlare oggi.

Schermi OLED


Apple vede una grande speranza in BOE, o almeno così pensi

Qualche volta lo scorso febbraio è iniziato BOE Corporation Nel tentativo di essere uno dei principali fornitori di schermi OLED di Apple, BOE è un'azienda cinese specializzata nel campo degli schermi. Come si può concludere, il suo nome deriva dall'abbreviazione di Beijing Oriental Electronics, ed è strano che l'azienda non solo ha pensato ad Apple, ma ha cercato di dotare la stessa Samsung di schermi OLED con l'obiettivo di sfruttare il desiderio di Samsung di ridurre i costi di produzione come qualsiasi altra azienda.

Le cose hanno continuato a progredire e per quanto ne sappiamo sia Apple che Samsung volevano trattare con BOE cinese allo scopo di risparmiare sui costi, ma quello che è successo dopo è che gli schermi BOE hanno fallito nei test Apple e Samsung! Secondo un rapporto di una delle fonti coreane, ma qui notiamo che le stesse fonti hanno indicato che Apple e Samsung iniziano ad adottare schermi OLED nei loro telefoni a partire dal 2021 o quando gli schermi superano effettivamente i test di qualità .. a seconda di quale sia più vicino.

Schermi OLED


Allora ... quando vediamo gli schermi BOE sull'iPhone?

Secondo fonti informate, BOE non ha ancora ricevuto ad Apple la prima quantità di schermi, perché ha fallito nei test delle prestazioni come menzionato sopra, ma se torniamo un po 'indietro nel tempo, saremo scioccati da perdite e altri rapporti che lo indicano. Apple non si affiderà completamente a BOE in primo luogo! Ciò è stato rivelato anche prima che l'azienda fallisse i test di prestazioni e qualità.

Apple intende acquistare 45 milioni di schermi OLED solo dalla società cinese, mentre intende acquistare 150 milioni di schermi da سامسونج (Sono gli schermi migliori), questo si aggiunge ai 26 milioni di schermi di LG, ma se confrontiamo queste informazioni con l'anno precedente, vedremo che Apple ha acquistato da Samsung un totale di 230 milioni di schermi, quindi il calo in i numeri sono chiari.

Da notare una cosa molto importante, che è che tutto quanto sopra relativo all'iPhone 12, che ci uscirà nell'ultimo trimestre di quest'anno, precisamente a ottobre o settembre! Pertanto, tutte le indicazioni indicano che BOE è molto in ritardo per l'iPhone 12, soprattutto perché il suo fallimento nei test di qualità richiede miglioramenti sostanziali, che non vengono completati entro giorni o settimane! Ma ancora non sappiamo cosa potrebbe accadere.

Forse la cosa divertente è che BOE sta ora cercando di mettersi al passo con la serie Galaxy S30 - o S21 - che uscirà a febbraio del prossimo anno! Ma se astraggiamo le cose e guardiamo BOE come un'azienda senza altre considerazioni, scopriremo che è in realtà un'azienda di grande successo e attualmente controlla il 9.9% del mercato totale degli schermi OLED, rispetto al 10% di LG e 36.8% per Samsung, quindi non è anche un'azienda in preda al fallimento Immaginate per voi, si tratta di aver fallito i test di qualità di Samsung e Apple, che è curabile.


Schermi dell'iPhone 12 con standard completamente nuovi

Tutte le fughe di notizie che hanno iniziato ad apparire molti mesi fa hanno riguardato il fatto che Apple intende lanciare 4 telefoni diversi all'interno della serie iPhone 12, e i telefoni durante quest'anno saranno tutti dotati di uno schermo OLED invece degli schermi LCD che si trovano in telefoni più economici come come l'iPhone 11, il nuovo iPhone XS e iPhone SE! Questo mentre i nuovi telefoni saranno disponibili in diverse dimensioni, che ti spieghiamo nei seguenti punti (che si basano su perdite precedenti):

1- IPhone 12 Schermo da 5.4 pollici
2- IPhone 12 Plus Schermo da 6.1 pollici
3- IPhone 12 Pro Anche 6.1 pollici, a 120 hertz
4- IPhone 12 Pro Max - Schermo che misura 6.7 ​​pollici con una frequenza di 120 hertz

Come puoi vedere, Apple ora si affida agli schermi OLED in tutti i suoi telefoni, così come due telefoni su quattro arriveranno con una frequenza di 120 hertz! Ciò richiede capacità di produzione distintive, che è ciò che rende il gigante di Cupertino aderire a Samsung più di qualsiasi altra azienda.

Ti potrebbe piacere leggere: Le più eccitanti perdite di Apple per il 2020


Apple ha altri piani? Qual è il suo rapporto con JDI?

Apple deve ora affrontare due soluzioni diverse, la prima è diversificare le fonti come fa ora e dotarsi di schermi da più di una fonte, e la seconda è produrre gli schermi stessi, il che è molto difficile, e la terza è investire in altre società legate al settore, che è quello che è successo con JD.

Lo scorso aprile, Apple ha investito un importo di 200 milioni di dollari USA, portando così l'importo totale raccolto da JDI - Japan Display Inc da Apple a 1.5 miliardi di dollari USA, e questa azienda è uno dei fornitori di Apple di schermi LCD regolari, che vediamo in IPhone è leggermente più vecchio, ma Apple intende iniziare a fare affidamento su di esso per fornire schermi OLED, ma per i suoi orologi intelligenti.

Ancora più importante, il recente investimento di Apple è stato quello di consentire alla società giapponese di espandere i suoi stabilimenti e aumentare le sue capacità per essere finalmente in grado di Produzione di schermi OLED per iPhone E forse l'iPad in futuro, quindi JDI è una nuova opzione per Apple e teoricamente sta cercando di acquisirlo con questi investimenti.

Apple ha molti modi per fornire schermi OLED ai propri dispositivi come abbiamo visto sopra, e questo di per sé è una fonte di forza, così come la ricchezza di cassa di Apple che le consente di acquisire molte aziende o addirittura costruire le proprie fabbriche e forse le proprie tecnologie, ma questo ha bisogno di un grande momento ... Ora Samsung è ancora È il principale fornitore di Apple, ma questo cambierà sicuramente in un secondo momento, cosa ne pensi?

Fonte:

PhoneArena | apple Insider | GSMArena | GSMArena

Articoli correlati