reiboot

Google Foto ha sempre fornito spazio di archiviazione gratuito illimitato per il download di immagini di bassa qualità, ma è abbastanza buono per la maggior parte degli utenti. E a partire dal 1 ° giugno 2021, tutte le foto e i video caricati sugli account Google verranno conteggiati dal cloud storage degli utenti. Se dipendi da Google per il backup della tua libreria multimediale, potrebbe essere il momento di spostare il contenuto altrove. Questo articolo ti mostra come farlo.


Alta qualità rispetto alla qualità originale

Google Foto offre due opzioni di archiviazione, "Qualità originale", in cui le foto vengono addebitate sul tuo piano di archiviazione. E "alta qualità", che è l'opzione gratuita e illimitata, ma riduce le immagini più grandi di 16 megapixel e le clip video oltre 1080 pixel.

Qualunque opzione tu scelga, a partire dal prossimo mese ti verranno addebitate entrambe le opzioni in base al piano di archiviazione a cui ti sei abbonato. Questo può essere un problema se ti affidi ai 15 GB di spazio di archiviazione gratuito fornito con ogni account Google o anche se stai già pagando Google per ulteriore spazio di archiviazione.


E i miei attuali caricamenti su Google foto?

È importante notare che tutte le immagini "ad alta definizione" già caricate prima del 1 ° giugno saranno esentate da questa modifica e non verranno conteggiate nel piano di archiviazione, ma qualsiasi cosa caricata dopo questa data verrà conteggiata nello spazio di archiviazione gratuito oa pagamento che a cui sei iscritto. Quindi, a meno che tu non abbia intenzione di aumentare il tuo spazio di archiviazione Google con un piano a pagamento, potrebbe essere il momento di esportare le tue foto e archiviarle altrove come i-Cloud.

Lo spazio di archiviazione di Google One costa $ 100 al mese per 3 GB, $ 200 al mese per 10 GB e $ 2 al mese per XNUMX TB, con opzioni di pagamento annuali ridotte disponibili.

Questi prezzi possono variare a seconda del paese

Ecco tutto ciò che devi sapere sul servizio di archiviazione cloud iCloud

E per iCloud, le opzioni di archiviazione sono $ 1 / mese per 50 GB, $ 3 / mese per 200 GB e $ 10 / mese per 2 TB. I pacchetti Apple One includono anche le quote di archiviazione, insieme ad altri servizi digitali come Apple Music, Apple Arcade e Apple TV Plus.


Come esportare le tue foto di Google

Con l'opzione di condivisione nell'app Google Foto, puoi esportare le immagini individualmente, ma se stai cercando l'opzione per esportare tutte le immagini in una volta, segui i passaggi seguenti.

◉ Utilizzando Google Chrome o qualsiasi altro browser, vai su takeout.google.com e accedi con il tuo account Google.

◉ Nella sezione "Seleziona i dati da includere", sotto di essa troverai un menu a discesa, fai clic su "Deseleziona tutto"

◉ Scorri verso il basso e seleziona "Google Foto", quindi scorri l'elenco e fai clic su "Passaggio successivo".

◉ Scegliere Scegli tipo di file, ripetizione e servizio, scegliere Esporta una volta, quindi scorrere fino in fondo e fare clic sul pulsante "Crea esportazione".

Una volta che l'ordine è stato inviato, vedrai un messaggio "Esporta avanzamento". Il tempo necessario per completare l'esportazione dipende dalle dimensioni della tua libreria multimediale, ma Google invierà un'email per avvisarti quando sarà pronta. In alternativa, lascia la pagina aperta e vedrai un pulsante Download quando l'esportazione è pronta.

Dopo aver ricevuto le foto esportate, puoi trascinarle nell'app Foto sul tuo Mac. E per assicurarti che le modifiche siano sincronizzate con i tuoi dispositivi Apple, seleziona Attiva foto iCloud, puoi trovare l'interruttore nella scheda iCloud nelle preferenze Foto (fai clic su Foto - Preferenze nella barra dei menu). Tieni presente che puoi anche caricare foto tramite il browser accedendo alla sezione Foto di iCloud sul sito Web icloud.com.

Hai intenzione di modificare lo spazio di archiviazione su Google foto e passare a i-Cloud? Quale cloud stai utilizzando attualmente? Hai un altro modo per trasferire i media da Google ad Apple? Fateci sapere nei commenti.

Fonte:

macromacro

Articoli correlati