Al WWDC 21, Apple ha dimostrato nuove potenti protezioni della privacy in iOS 15, iPadOS 15, macOS Monterey e watchOS 8 che aiutano gli utenti a controllare e gestire meglio l'accesso ai propri dati. Queste caratteristiche rappresentano l'ultima innovazione nella privacy.

Apple rafforza la sua leadership nella privacy


Ha detto Craig FederighiVicepresidente senior dell'ingegneria del software presso Apple:

La privacy è stata al centro del nostro lavoro in Apple sin dall'inizio. E ogni anno ci sfidiamo a sviluppare una nuova tecnologia che aiuti gli utenti ad avere un maggiore controllo sui propri dati e a prendere decisioni informate su chi scelgono di condividerli. Gli aggiornamenti di quest'anno includono funzionalità innovative che offrono agli utenti informazioni più dettagliate e un controllo più preciso che mai.

Protezione dei dati da terzi

Mail

Nell'app Mail, Mail Privacy Protection impedisce ai mittenti di utilizzare pixel invisibili per raccogliere informazioni su un utente, questa nuova funzionalità aiuta gli utenti a impedire ai mittenti di sapere quando un utente ha aperto un'e-mail e nasconde l'indirizzo IP di un utente in modo che il mittente non possa associalo Il resto dell'attività online o della posizione dell'utente.

Il browser

Per diversi anni, Intelligent Tracking Prevention ha aiutato a proteggere gli utenti di Safari dal tracciamento indesiderato utilizzando l'apprendimento automatico sul dispositivo per disattivare i tracker, consentendo al contempo ai siti Web di funzionare normalmente. Quest'anno, Intelligent Tracking Prevention è diventato ancora più potente nascondendo anche l'indirizzo IP di un utente dai tracker, il che significa che non possono utilizzare l'indirizzo IP di un utente come identificatore univoco per associare e profilare le attività di un utente sui siti web.


Controllo della privacy dell'app

Con l'App Privacy Report nei nuovi sistemi di Apple, un utente può vedere quante volte ogni app ha utilizzato l'autorizzazione precedentemente concessa per accedere alla propria posizione, foto, fotocamera, microfono e contatti negli ultimi sette giorni.

Gli utenti possono verificare se ciò ha senso e, in caso contrario, possono intraprendere l'azione necessaria accedendo all'app nel menu delle impostazioni. Gli utenti possono anche vedere con chi possono essere condivisi i propri dati visualizzando tutti i domini di terze parti a cui si connette l'app.


Elabora l'audio relativo alle richieste Siri sul dispositivo

Con il riconoscimento vocale sul dispositivo, l'audio relativo alle richieste degli utenti viene elaborato direttamente sul loro iPhone e iPad per impostazione predefinita, affrontando uno dei maggiori problemi di privacy quando si utilizzano gli ausili vocali, la registrazione audio indesiderata.

Per molte richieste, il processo di elaborazione di Siri è stato spostato anche sul dispositivo, consentendo l'elaborazione offline delle richieste, come l'avvio di app, l'impostazione di timer e sveglie, la modifica delle impostazioni o il controllo della musica.


Migliora la privacy su Internet con iCloud+

Il nuovo servizio iCloud+ combina tutto ciò che i clienti amano di iCloud con nuove funzionalità premium tra cui iCloud Private Relay, Hide My Email e il supporto esteso per videocamera HomeKit, senza costi aggiuntivi.

Servizio di inoltro privato

Un nuovo servizio di privacy su Internet integrato direttamente in iCloud, che consente agli utenti di connettersi e navigare sul Web in modo più sicuro e privato. Durante la navigazione con Safari, Private Relay garantisce che tutto il traffico in uscita dal dispositivo di un utente sia crittografato, in modo che nessuno tra l'utente e il sito Web che sta visitando possa accedervi e leggerlo, nemmeno Apple o il provider di rete dell'utente. Tutte le richieste degli utenti vengono quindi inviate in due fasi di trasmissione separate su Internet. La prima fase assegna un indirizzo IP anonimo all'utente per la sua regione e non per la sua posizione effettiva. Nella seconda fase, l'indirizzo web che l'utente vuole visitare viene decifrato e reindirizzato alla destinazione dell'utente. Questa separazione delle informazioni protegge la privacy dell'utente perché nessuna singola entità può identificare un utente e i siti che visita.

Espandendo le funzionalità della funzione Accedi con Apple, Nascondi la mia e-mail consente agli utenti di condividere indirizzi e-mail univoci e casuali che inoltrano alla propria casella di posta personale quando desiderano mantenere privato il proprio indirizzo e-mail personale. La funzione Nascondi la mia email, integrata direttamente nelle impostazioni di Safari, iCloud e Mail, consente agli utenti di creare ed eliminare tutti gli indirizzi che desiderano in qualsiasi momento, dando loro il controllo su chi può contattarli.

iCloud+ espande il supporto integrato per HomeKit Secure Video in modo che gli utenti possano connettere più telecamere nell'app Casa che mai, fornendo loro spazio di archiviazione completamente crittografato per i video di sicurezza domestica che non influiscono sul loro spazio di archiviazione. La funzione HomeKit Secure Video garantisce inoltre che l'attività rilevata dalle telecamere di sicurezza degli utenti venga analizzata e crittografata dai loro dispositivi Apple a casa prima di essere archiviata in modo sicuro in iCloud.


Chiarimento su staffetta privata, Egitto e Arabia Saudita

Sebbene Apple non abbia annunciato in una dichiarazione ufficiale la disponibilità della funzione Global Private Relay, ma un portavoce dell'azienda ha detto alla famosa Reuters che ci sono 10 paesi che non saranno disponibili al loro interno, e questi paesi sono Egitto, Arabia Saudita, Cina, Bielorussia (Bielorussia), Colombia, Kazakistan, Turkmenistan, Sudafrica, Uganda e Filippine. Apple non ha spiegato molti dettagli, ma ha affermato che le leggi che regolano questi paesi impediscono il lavoro di tutti i servizi che nascondono la navigazione in Internet del cittadino e ne impediscono il tracciamento.

Per chiarire, la funzione Private Relay non è una VPN, cioè non trasferisce il tuo sito in un altro paese per entrare in un sito bloccato; È una funzionalità che funziona con Safari che impedisce a qualsiasi parte, inclusa Apple e la società Internet, di conoscere il sito in cui sei entrato; Anche il sito stesso saprà che sei egiziano, per esempio, e ti mostrerà tutti i servizi che fornisce ai cittadini di questo paese; Ma non mostrerà la tua posizione reale. Apple spiega che durante la navigazione in Safari, questo accade e questo significa che se navighi da Chrome, Google, la società di telecomunicazioni, i servizi di sicurezza, il proprietario del sito e persino la società DNS conosceranno le tue informazioni come al solito. Cioè, Private Relay protegge la tua navigazione in Safari e non ti dà una falsa presenza in un altro paese come una VPN.


La funzione App Privacy Report farà parte di un aggiornamento software per iOS 15, iPadOS 15 e watchOS 8. Nascondi la mia email nell'app Mail sarà parte di un aggiornamento software per iOS 15, iPadOS 15, macOS Monterey e iCloud.com.

Cosa ne pensi dei prossimi aggiornamenti sul campo della privacy di Apple con i nuovi aggiornamenti di sistema? Qual è la caratteristica più utile secondo te?

Risorse:

Wired | BBC

Articoli correlati