reiboot

È fantastico quando un'azienda esce con un prodotto che soddisfa le sue aspettative e supera quelle di analisti e clienti. Dove tutti si aspettavano che ci fosse un piccolo miglioramento nelle prestazioni dell'iPhone 13 rispetto all'iPhone 12, poiché è arrivato con la stessa tecnologia di produzione a 5 nanometri, ma una versione Plus migliorata combinava la forza delle prestazioni e una migliore efficienza energetica per aumentare la durata della batteria. Test indipendenti hanno confermato che il processore A15 Bionic per iPhone 13 e l'ultimo iPad mini è più impressionante e supera quanto affermato da Apple a riguardo, poiché supera facilmente gli ultimi processori per telefoni concorrenti.


Il processore A15 Bionic è più veloce del previsto

Apple ci ha detto durante l'evento di lancio dell'iPhone 13 che il processore A15 Bionic è più veloce dei processori concorrenti con prestazioni fino al 50% più veloci, ma negli esperimenti di laboratorio si è scoperto che il chip A15 Bionic è in realtà fino al 62% più veloce del suo concorrente più vicino .

Secondo i test condotti da AnandTech, le prestazioni dei quattro core della CPU dell'A15 sono davvero impressionanti non solo per le sue potenti prestazioni, ma anche per il suo incredibile risparmio energetico in condizioni operative estreme al massimo livello possibile.

Il rapporto spiega: "L'aumento delle prestazioni di solito arriva sempre con una sorta di deficit di efficienza energetica, o almeno di efficienza costante, ma invece Apple è stata in grado di ridurre la potenza aumentando le prestazioni, il che significa un miglioramento dell'efficienza energetica del 17% rispetto al chip A14. . .

Forse la cosa più sorprendente è che in alcuni casi il chip A15 ha prestazioni migliori rispetto al chip Apple M1 che si trova all'interno degli ultimi modelli di Mac. E AnandTech afferma che in realtà è alla pari con l'ultimo chip Ryzen 5950X di AMD per PC desktop.


Anche le prestazioni del processore grafico dell'iPhone 13 sono ottime

Non si tratta solo di potenza di elaborazione, poiché il processore A15 offre risultati eccezionali nei test del processore grafico condotti su iPhone 13 Pro, poiché il nuovo chip Apple ha dimostrato di essere fino al 30% più veloce rispetto al chip A14 Bionic dello scorso anno.

L'iPhone 13, che ha una GPU leggermente meno potente dell'iPhone 13 Pro (con quattro core invece di cinque), ha aumentato le prestazioni grafiche di circa il 14%. Il rapporto rileva che le prestazioni di picco qui sono sostanzialmente il doppio di quelle del concorrente più vicino, quindi questa prestazione è un ulteriore punto di forza per Apple.

Nessuno smartphone Android si avvicina nemmeno all'iPhone 13 nelle prestazioni grafiche. Il miglior telefono Android disponibile in questo momento è lo ZTE Axon 30 Ultra, che è la metà delle prestazioni dell'iPhone 13 in alcuni test grafici. Sorprendentemente, iPhone 11 è ancora più veloce di qualsiasi telefono Android in molti casi.


Il rapporto conclude che nel complesso, sebbene il chip A15 Bionic non sia dotato della potenza travolgente a cui siamo stati abituati da Apple negli ultimi anni, ha prestazioni solide che durano diversi anni nel futuro, rivaleggiando con i telefoni Android di punta. .

Non c'è dubbio che questa sia una cattiva notizia per le grandi aziende come Qualcomm e Samsung e qualsiasi altra azienda che cerca di competere con Apple nelle prestazioni del chip del telefono cellulare, la differenza si sta allargando spaventosamente.

Cosa ne pensi di questo rapporto? Pensi che la differenza di prestazioni sia ampia tra i dispositivi Apple in generale e altri dispositivi? Diteci nei commenti.

Fonte:

AnandTech

Articoli correlati