reiboot

Nonostante la potenza dell'ultimo processore della serie M1 di Apple, era solo questione di tempo prima che i concorrenti potessero realizzare processori come questo e abbinarlo in termini di prestazioni e potenza, e ora Intel sta promuovendo il suo ultimo chip per laptop di fascia alta come migliore dell'Apple M1 Max chip, nell'ultimo assortimento di MacBook Pro da 14 e 16 pollici.


Intel ha presentato il suo nuovo chip di 2022a generazione al CES XNUMX, affermando non solo che batte il miglior chip di silicio di Apple, ma che è "il processore mobile più veloce di sempre".

Il chip Intel Core i9-12900HK è il chip di punta dell'azienda, quindi non sorprende che stia dando il meglio di sé allo show.Il chip è progettato con tecnologia a 7 nm e afferma di essere l'equivalente della tecnologia a 5 nm di TSMC utilizzata negli ultimi chip di Apple . Il processore Core i9 è inoltre dotato di una CPU a 14 core con sei core ad alte prestazioni e otto core di efficienza. Questo dà la frequenza Turbo Boost 5.0GHz.

In confronto, il più potente chip M1 Max a 10 core utilizza otto core prestazionali e solo due core di efficienza. E mentre ad Apple non piace parlare di velocità della CPU, anche i core M1 funzionano a soli 3 Hz, quindi nonostante il chipset Intel abbia un minor numero di core prestazionali, le velocità del Turbo Boost gli consentono di accelerare ben oltre l'M1 Max può fare.

Mentre Intel sembra vantare alcuni numeri di prestazioni impressionanti per il nuovo chip, ha anche un costo molto alto.


Sappiamo già che i chipset Intel sono un enorme consumo di energia e il nuovo chip i9 non fa eccezione: sembra infatti che Intel abbia scelto di sacrificare la potenza per ottenere le massime prestazioni.

Ciò è in netto contrasto con la strategia del chipset M-Series di Apple, che ruota attorno al risparmio energetico, alla sua corretta gestione e alla fornitura di prestazioni ottimali allo stesso tempo. E quando lo scorso autunno Apple ha annunciato i processori M1 Pro e M1 Max, ha parlato molto della mancanza di potenza utilizzata contro le elevate prestazioni fornite da questi chip.

In effetti, Apple non ha mai detto che l'M1 Max fosse più veloce di tutti i processori Intel, ma ha solo promesso di offrire almeno le stesse prestazioni a livelli di potenza significativamente inferiori.

Qui si tratta più di efficienza energetica che di prestazioni grezze, poiché Srouji ha ammesso che anche l'M1 Max non offre miglioramenti significativi in ​​termini di prestazioni rispetto alle GPU discrete per laptop, ma il punto è che si comporta bene con il 70% di potenza in meno, e quindi meno calore E meno rumore causato dalla ventola.


Intel evita del tutto questo aspetto della discussione: non troverai parole come "energia" o "consumo" in nessuno dei suoi comunicati stampa e l'unica menzione di potenza è nei chip minimalisti serie P e serie U, progettati per laptop Il più sottile e leggero, che non è nulla in confronto ai processori M1 Max in alcun modo.

Uno sguardo alle specifiche mostra che il Core i9-12900HK consuma fino a 115 watt quando funziona ai livelli di potenza più alti, che è superiore all'M1 Max, che raggiunge un picco di circa 35 watt.

Si ritiene che questo nuovo processore Intel Core i9-19200HK non sarà integrato presto in nessuno dei laptop, ma è quasi sicuramente rivolto ai computer desktop, che raggiungono un picco di circa 200 watt, necessita di una grande ventola per il raffreddamento.


C'è anche il problema della durata della batteria e se i laptop Intel dovranno controllare la velocità quando non sono alimentati da alimentazione esterna, come ha spiegato Apple quando ha introdotto i processori M1 Pro e M1 Max, molti laptop Intel rallentano effettivamente quando funzionano a batteria e uno Il più grande vantaggio dei dispositivi Apple Silicon è che funzionano a livelli di potenza inferiori fornendo al contempo le massime prestazioni sia collegati o meno e funzionando per diverse ore con la batteria.

C'è anche il problema delle prestazioni grafiche: i chip Intel non hanno mai incluso una GPU potente, poiché preferiscono lasciarla ad altre aziende come Nvidia e AMD. E anche le ultime CPU di XNUMXa generazione non fanno eccezione, poiché includono una grafica integrata di base che è buona per l'uso quotidiano, ma non fornisce la potenza necessaria per il lavoro professionale o anche per i giochi difficili.

Mentre d'altra parte, scopriamo che Apple ha fornito una potente unità di elaborazione grafica propria, che tutti i rapporti hanno dimostrato di essere riuscita a sfidare e resistere ai computer da gioco più potenti.

Cosa ne pensi del nuovo processore Intel e pensi che supererà le prestazioni dei processori Apple M1 Max? O dobbiamo aspettare di vederlo nelle nostre mani? Diteci nei commenti.

Fonte:

idropnews

Articoli correlati