Quando si tratta di trattenere le grandi aziende tecnologiche, l'Unione Europea sta facendo un ottimo lavoro Dove Apple ha costretto Sull'adozione della porta USB-C nei dispositivi iPhone e non dimenticate di proteggere i dati e ora è stata approvata una normativa che possiamo dire al riguardo come storica, che lavorerà per regolamentare il lavoro di aziende come Google, Apple, Meta , Microsoft, Amazon e altri.


Grandi aziende tecnologiche

La Commissione europea ha proposto il Digital Markets Act (DMA) e il Digital Services Act (DSA) nel 2020 e ora entrambe le leggi sono state formalmente adottate dal Parlamento europeo come pacchetto di servizi digitali al fine di tenere a freno i gatekeeper delle grandi aziende tecnologiche.

Gatekeeper indica le aziende giganti che hanno una forte influenza sul mercato. Apple è classificata come gatekeeper a causa del suo volume di vendite annuali nell'Unione Europea e del suo funzionamento su piattaforme con un gran numero di utenti attivi. Pertanto, sarà soggetta a la nuova legge e l'eventuale società qualificata come guardiana dovrà Successivamente:

  • Accetta di eseguire il sideload e consenti agli utenti di installare app da store di terze parti.
  • Consenti agli sviluppatori di offrire metodi di pagamento alternativi nelle app e di promuovere offerte al di fuori dell'ecosistema del negozio.
  • Consentire agli sviluppatori di integrare le loro app e servizi digitali direttamente con quelli del gatekeeper Ciò include rendere i servizi di messaggistica, voce e videochiamate interoperabili con servizi di terze parti su richiesta.
  • Concedi agli sviluppatori l'accesso a qualsiasi funzionalità di sistema come NFC, processori protetti, meccanismi di autenticazione e software utilizzati per controllare queste tecnologie.
  • Consenti agli utenti di installare le app che desiderano e la possibilità di rimuovere le app preinstallate nel telefono.
  • Dare agli utenti la possibilità di cambiare l'assistente vocale predefinito con un'alternativa di terze parti.
  • Condividi dati e metriche con sviluppatori e concorrenti, inclusi i dati sulle prestazioni di marketing e pubblicità.
  • Istituzione di un gruppo indipendente di "funzione di conformità" per monitorare la conformità dei gatekeeper alla legislazione dell'UE con un senior manager indipendente, autorità, risorse sufficienti e accesso alla gestione.
  • Informare la Commissione Europea di fusioni e acquisizioni.

La nuova normativa mira anche a garantire che i gatekeeper non possano più:

  •  Preinstallazione di alcune app e applicazione di determinati servizi agli utenti come i browser Web.
  • Richiedi agli sviluppatori di utilizzare determinati servizi o framework come motori browser, sistemi di pagamento e prove di identità per elencare le loro app negli app store.
  • Dare ai loro prodotti, applicazioni o servizi un trattamento preferenziale o dare loro la priorità rispetto alla concorrenza.
  • Riutilizzo dei dati privati ​​raccolti durante un servizio per l'utilizzo in un altro.
  • Fissare clausole abusive per altre società.

Il legislatore europeo ha anche approvato un Digital Services Act (DSA) che richiede alle piattaforme di fare di più per monitorare Internet per i contenuti illegali.


Quando e come verrà attuata la nuova normativa?

L'Unione Europea inizierà ad attuare il Digital Markets Act e il Digital Services Act nel 2024 e i gatekeeper che ignorano le regole dopo tale data dovranno affrontare sanzioni fino al 10% delle vendite annuali totali dell'azienda in tutto il mondo o al 20% in caso di ripetute violazioni e sanzioni Periodicità fino al 5% del fatturato totale dell'azienda in tutto il mondo.

Quando i Gatekeeper commettono violazioni sistematiche, la Commissione Europea potrà imporre sanzioni aggiuntive, come obbligare Gatekeeper a vendere una divisione, attività o parti di essa, inclusi unità, beni, diritti di proprietà intellettuale o marchi, o addirittura impedire a Gatekeeper di acquisire qualsiasi società Fornisce servizi nel settore digitale.


La posizione di Apple

Fino ad oggi, Apple ha resistito vigorosamente ai tentativi dei governi di forzare modifiche ai suoi sistemi operativi e servizi. Ad esempio, la società ha scelto di pagare una multa di $ 5.5 milioni ogni settimana per mesi nei Paesi Bassi piuttosto che consentire sistemi di pagamento di terze parti su app di appuntamenti olandesi.

Al di fuori dell'Unione Europea, l'ecosistema Apple è sottoposto a un controllo sempre più approfondito da parte dei governi di tutto il mondo, inclusi Stati Uniti, Regno Unito, Giappone, Corea del Sud e altri che affermano di consentire il sideloading e l'interoperabilità, ma Apple non si arrende facilmente e gli esperti prevedono un feroce battaglia tra loro e le autorità di regolamentazione di tutto il mondo.

Infine, i ricavi di Google lo scorso anno sono stati di circa 257 miliardi di dollari, quindi il mancato rispetto delle leggi dell'Unione Europea significa una multa fino a 25 miliardi di dollari, e per Apple, che ha raggiunto 366 miliardi di dollari, questo significa una multa di 36 miliardi di dollari, e questi importi non sono semplici nemmeno per colossi come Apple e Google e altri.

Cosa ne pensate della nuova legge? È nell'interesse dell'utente? Apple acconsentirà? Diteci nei commenti

Fonte:

macromacro

Articoli correlati